Unitre di Beinasco
sede autonoma

 

HOME PAGE

CHI SIAMO
SALUTO DEL PRESIDENTE
I CORSI
I LABORATORI
APPUNTAMENTI

INFO
 
FINALITÀ
LA NOSTRA STORIA
DICONO DI NOI
GLI STUDENTI
FOTO ALBUM
SALUTO DELLE AUTORITÀ

 

 

 

 

UNITRE TORINO
UNITRE NAZIONALE

 

COMUNE DI BEINASCO
COMUNE DI TORINO
REGIONE PIEMONTE

 

 




email: info@unitrebeinasco.it


DICONO DI NOI...

 

In qualità di Direttore del Dipartimento di Medicina Interna e Specialistica Integrata dell'Azienda Ospedaliere San Luigi di Orbassano, sono lieto di testimoniare la collaborazione, ormai ventennale, con l'Università delle Tré Età di Beinasco, (più brevemente definita Unitre), per la realizzazione di corsi di medicina.Giovanna Scarafia e Alberto Angeli In particolare questa collaborazione ha riguardato la Clinica Medica Universitaria, quindi l'area culturale della Medicina Interna e della Geriatria con riferimento specifico alle malattie che sono di evidente frequenza soprattutto nella Terza Età. I corsi organizzati in questi anni hanno spaziato ben al di là della medicina pratica, quella cioè che si dedica alla diagnosi ed alla cura del malato, ma si sono sviluppati grandi temi inerenti al progresso delle conoscenze, all'etica medica, alle varie problematiche connesse al rapporto medico-paziente, alle nuove valenze culturali della professione infermieristica.
Debbo dire con tutta franchezza che per il sottoscritto e per gli esperti medici che hanno trattato i vari argomenti dei corsi, le lezioni all'Unitre di Beinasco sono sempre state gratificanti, non solo per l'interesse degli iscritti, testimoniato dalle loro domande sempre pertinenti e stimolanti, ma anche per l'atmosfera di simpatia e di cordialità. Merito di tutto ciò va dato alla gestione programmatica dei corsi della dr.ssa Enrica Rovere della Clinica Medica Universitaria ed alla Presidente dell'Unitre, dr.ssa Giovanna Scarafia, animatrice infaticabile, sempre sorridente e sempre disponibile per l'intero percorso didattico. Senza l'impegno sinergico di queste due "colonne", non saremmo riusciti ad ottenere un successo così tangibile e così emblematico di una collaborazione che deve proseguire negli anni futuri come lo è stata negli anni passati e che ha oltremodo un significato culturale, Mi riferisco alla collaborazione fra le due Università, quella degli Studi di Torino, che ha ormai una sede molto attiva nel complesso ospedaliere del San Luigi e quella delle Tré Età di Beinasco. così ricca di curiosità intellettuali e, vorrei concludere, di amici cari, che sono capaci di guardare avanti indipendentemente dai dati anagrafici.

Alberto Angeli
Professore Emerito della Clinica Medica Generale Azienda Ospedaliera San Luigi - Orbassano


Ci sono ambienti nei quali, reinvitata, vai volentieri perchè "il luogo è bello". È questo il caso della Sede Unitre di Beinasco-Borgaretto in cui, a scadenza biennale, ho svolto quattro cicli di lezioni.
Nel tempo, complice l'interesse per i temi che invitavo ad indagare, ci siamo ritrovati con gioia reciproca; quasi nulle le defaillances, molti volti nuovi, inalterata la loro partecipe curiosità e sempre più radicata la mia ammirazione nei confronti di una assemblea vivace, famelica di conoscenza, con urgenza di chiarimenti ed acutezza di domande, capace di mettere da parte per un paio d'ore (ma quante sono le ore di lezione di un anno accademico?) i problemi del vivere quotidiano ed i possibili acciacchi che una età non più verde può riservare.
Ritengo l'iniziativa Unitre globalmente di arricchimento reciproco e ringrazio di aver potuto conoscere ed apprezzare, per gli strani disegni che la sorte riserva a ciascuno di noi, tanti nuovi amici per i quali varrebbe il pensiero poetico: "Tenendo impegnata la mente s'invecchia più lentamente"!
Scherzosamente ed affettuosamente

Graziella Navaretti Bartolini
Docente di Storia Sociale del costume


Trovo che, tra tanti incontri, quelli con l'Unitre siano i più cordiali, quelli improntati ad una più profonda umanità.
Le persone sono curiose, stimolanti, amano ascoltare ed essere informate, ma soprattutto stano bene insieme e si sorridono tra loro. C'è una coesione particolare di cui conservo un ottimo ricordo...
Grazie per avermi invitata...

Giuditta Dembech
Giornalista, Scritrice, Ricercatrice


Unitre è...musica Dedicando alcune riche ad un ventennale importante come questo, si rischia sempre un pò di retorica e che le parole appaiano rituali od enfatiche. Io vorrei, invece, scrivere dell'unitre con la semplicità con cui si confermano ad un'amica affetto e simpatia.
Per me i tredici anni accademici trascorsi insieme sono davvero volati sulle ali della musica che si ha fatto buona compagnia nelle consersazioni. L'iniziale cordialità si è presto trasformata in simpatia reciproca ed infine in calda amicizia e ringrazio gli assistenti ai corsi e gli allievi che hanno seguito fedelmente il percorso diventando sempre più attenti ed esperti nel linguaggio sonoro.
Non siamo stati banali, e lo dico con orgoglio, nella scelta dei titoli e nell'intersecari degli argomenti, poichè uno dei cardini di una Università è proprio la ricerca e l'originalità delle fonti cui si attinge.
"Chi trova un amico trova un tesoro". Grazia Unitre. Io ho trovato in te la gioia di condividere l'amore per la musica con tante persone che hanno saputo annullare la distanza tra conferenziere ed uditorio, trasformando ogni incontro in un momento unico e irripetibile di "comunione emotiva".
Che si spieghi Bach o si ascolti Mozart, ci si addentri in una polifonia gotica o ci si stupisca su avveniristiche nuove sonorità, il bello è stare insieme e non annoiarsi mai. In questo frenetico disincatato mondo non mi pare poco.
Con affetto grande

Rosy Alciati
Docente Educazione Musicale Scuoa Media Statale
I° Grado e referente del Centro Musica per l'attività
didattico/scientifica sui linguaggi dello spettacolo


Sono già passati 20 anni ma i fortunati allievi dell'Unitre di Beinasco sono sempre matricole entusiaste.
Lo posso affermare con sicurezza perchè ho tatto parte del gruppo degli insegnanti ed ho potuto conoscere l'ambiente e le persone al di qua ed al di là della cattedra. Ho visto allievi che non si possono certo definire "anziani", sia per ragioni anagrafiche, sia per lo spirito dimostrato. Chiamiamoli "post-giovani".
Li ammiro perchè sanno ascoltare, imparare, stringere nuove amicizie, aprirsi ad un mondo nuovo, ricco di spunti e curisità. E diversirsi. Ed ho visto insegnati e collaboratori pronti a rimboccarsi le maniche, a prodigare tempo, capacità e conoscenza senza chiedere nulla in cambio. Sono tacite regole che gli amici di Beinasco hanno saputo mettere in pratica molto bene in 20 anni di vita insieme.
Tutti meritano un grazie perchè ciascuno nel proprio ruolo, con generosità ed entusiasmo, fa vivere una realtà davvero bella e importante.
A tutti, quindi auguro di festeggiare ancora molti altri "Ventennali"

Barbara Ronchi della Rocca
Giornalista - Docente di "Galateo moderno"


Mi ha sempre commosso il gioioso senso di partecipazione con cui le persone in età di pensionamento seguono i corsi e le attività dell'Universita della Terza Età. Sono convinto che tale Istituzione di Umanità sia una delle più utili "invenzioni dei nostri tempi" perchè offre, a chi libero da impegni di lavoro, l'opportunità di utilizzare quel tempo per allargare i propri orizzonti culturali ed accrescerne la ricchezza e la vivacità.
Gli allievi dell'Unitre di Beinasco ne sono l'esempio più eclatante. Dopo molti anni di docenza di Storia della Musica Classica presso questa Unitre, mi affascina sempre più l'intesità dell'attenzione con la quale vengono seguite le lezioni ed ascoltai i brani relativi; ciò mi conferma che la Musica Classica ha un linguaggio veramente universale, capace di coinvolgere profondamente l'ascoltatore ed di trasmettergli messaggi profondi e vitali

Rodolfo Venditti
Docente universitario di Diritto Penale - Magistrato

 

... E TANTI TANTI ALTRI

 

Unitre di Beinasco - Copyright ©2006-2017 - All rights reserved

 

 

libretto dei corsi

LIBRETTO DEI CORSI
2017/2018





inaugurazione



foto album